Colomba fatta in casa con LdB sofficissima

Colomba fatta in casa con LdB sofficissima

Tempo di preparazione 40 min Tempo di cottura 35 min Tempo di riposo 10 ora Tempo totale 11 ore 15 min Porzioni: 10

Descrizione

Ciao a tutti oggi prepariamo insieme la Colomba fatta in casa con LdB (lievito di birra). Dopo varie prove con scarsi risultati l'anno scorso, quest'anno non mi sono arresa e ci sono riuscita. Semplificato più possibile i passaggi, impastiamo il giorno prima e il giorno dopo si farcisce con i canditi, si forma nello stampo apposito e si inforna ;) Il risultato non è come quello industriale.. molto meglio ;) Soffice e umida al punto giusto si scioglie in bocca e non potete immaginare l'orgoglio di sfornarla e gustarla con la mia crema Namelaka una vera bontà. Andiamo a prepararla insieme ;)
Passate a trovarmi sulla mia pagina FB, vi aspetto!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Colomba fatta in casa con LdB

    Il giorno prima: grattugiamo dentro una ciotolina la buccia di un'arancia e un limone, aggiungiamo il cucchiaio di miele, mescoliamo copriamo con pellicola e riponiamo in frigo.

  2. Mescoliamo le farine, scaldiamo gli 80 grammi di latte e sciogliamoci dentro il lievito di birra per bene senza lasciare grumi, aggiungiamo lo zucchero a velo e il latte in polvere (ingrediente facoltativo, che rende l'impasto soffice più a lungo) e continuiamo a mescolare fino a farlo sciogliere completamente. Pesiamo l'altro latte e aggiungiamo lo zafferano. Versiamo dentro la ciotola dell'impastatrice, il liquido con il lievito, quello con lo zafferano e la panna, aggiungiamo la farina e cominciamo a impastare. Uniamo l'uovo leggermente sbattuto e il miele aromatizzato. Impastiamo con il gancio a foglia per circa 10-15 minuti fino a quando l'impasto non si stacca dalle pareti della ciotola attaccandosi al gancio centrale. Aggiungiamo il burro a tocchetti poco alla volta a fiocchetti, aspettando sempre che venga assorbito dall'impasto prima di aggiungere l'altro. Infine aggiungiamo il sale, cambiamo il gancio inserendo quello a uncino e lasciamo incordare l'impasto, sarà pronto quando tirandolo formerà un velo trasparente che non si strappa. Togliamo l'impasto dalla ciotola e versiamolo su un ripiano imburrato, imburriamoci leggermente le mani, sbattiamo e ripieghiamo l'impasto più volte su se stesso. Formiamo una palla e mettiamola dentro una ciotola capiente, copriamola con pellicola alimentare e lasciamo lievitare a temperatura ambiente per circa 1 ora.

    Spostiamo l'impasto in frigo e lasciamolo riposare tutta la notte. Il giorno dopo togliamo l'impasto dal frigo, lasciamolo acclimatare per circa due ore a temperatura ambiente.

    Prendiamo l'impasto e ripetiamo l'operazione di pieghe fatta il giorno prima, formiamo una sfera, rimettiamola nella ciotola, copriamola e lasciamo lievitare fino al raddoppio in forno spento con lucina accesa (circa 1-2 ore).

    procedimento colomba
  3. Prendiamo l'impasto versiamolo su un piano imburrato, spianiamolo con le mani delicatamente, formando un rettangolo, aggiungiamo i canditi (o gocce di cioccolato) arrotoliamo il rettangolo e dividiamolo in tre parti come in foto, prendiamo la parte più lunga centrale e adagiamola dentro lo stampo con la chiusura rivolta verso il basso. Aggiungiamo i due pezzi rimasti che saranno le ali della nostra colomba, copriamo lo stampo con pellicola trasparente e rimettiamo in forno spento con lucina accesa fino a quando l'impasto raggiunge o supera leggermente il bordo dello stampo.

    Nel frattempo prepariamo la glassa, montiamo gli albumi a neve, aggiungendo lo zucchero poco per volta, infine uniamo la farina di mandorle e mescoliamo con una spatola dall'alto verso il basso formando una crema densa come lo yogurt greco. Riponiamo in frigo.

    procedimento colomba
  4. Appena la colomba sarà gonfia fino al bordo e oltre, togliamola delicatamente dal forno, accendiamo il forno a 170° funzione statico. Togliamo delicatamente la pellicola e glassiamo la colomba, io per comodità utilizzo una sac a poche con beccuccio piatto, possiamo utilizzare anche una spatola molto delicatamente evitando di sgonfiare l'impasto. Spargiamo sopra mandorle intere e zuccherini e inforniamo la colomba per circa 25 minuti, poi copriamo la parte superiore con un foglio di carta stagnola e inseriamo il termometro a sonda al centro della colomba, puntando il timer a 94° che sarà la temperatura ideale per la cottura interna della colomba. Appena il timer suona sforniamo la colomba infilziamola con due aghi da lana e mettiamola a testa in giù su due pentole, con questo procedimento non collasserà al centro rimanendo sofficissima e filante.

    procedimento colomba
  5. Lasciamo raffreddare completamente e portiamola orgogliosamente a tavola il giorno di Pasqua ;)

    Se non avete il termometro potete calcolare circa 30-35 minuti di cottura, consiglio la prova stecchino per assicurarvi che il centro della colomba sia ben cotto e asciutto.

    Possiamo conservare la Colomba fatta in casa con LdB per 3-4 giorni dentro un sacchetto alimentare, se vogliamo allungare la durata, spruzziamo sopra dell'alcool puro per liquori prima di chiudere il sacchetto.

    Ho utilizzato uno stampo per colomba da 750 grammi, la colomba finita pesa circa 1 Kg.

    Potrebbero interessarti anche:

    Crema namelaka

    Crema delizia al limone

    Crema pasticcera al cioccolato

    Grazie per aver preparato questa ricetta insieme a me, ricordate di mandarmi la foto se la realizzate, sarò orgogliosa di mostrarla nel mio Album delle ricette provate dai fan, sulla pagina FB. Spero la mia ricetta vi sia piaciuta, vi aspetto alla prossima Melizia.

    Link social dove seguirmi:
    Pagina facebook Melizie in Cucina
    Canale youtube Melizie
    Melizie in Cucina Pinterest
    Twitter Melizie in Cucina

Melita Manola

Ciao a tutti e benvenuti sul mio Blog, mi chiamo Melita, classe 1975 e catanese DOC. Adoro cucinare i piatti della tradizione e la fonte di ispirazione sono le donne della mia famiglia. Creo e sperimento in cucina con ricette provate con soddisfazione dai miei fan che adoro. Penso che l’Arte della cucina sia crescere insieme, confrontarsi e arrivare ad un risultato che possa essere d’aiuto a chi vuole realizzare un piatto unico e di sicura riuscita, per me è davvero stupendo. Tutto questo ovviamente vale per chi ama cucinare per le persone che ama.. tutto il resto sono solo chiacchiere.. quindi che fate? Seguitemi..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.