Torta al cioccolato a strati con bavarese

Torta al cioccolato a strati con bavarese

Difficoltà: Esperto Tempo di preparazione 2 hrs Tempo di cottura 40 mins Tempo di riposo 30 mins Tempo totale 3 ore 10 min
Porzioni: 12
Stagione migliore: Adatto tutto l'anno

Descrizione

Ciao a tutti, oggi prepariamo insieme la Torta al cioccolato a strati, con bavarese al pistacchio e cacao. Torte golose ne esistono tante, ma io volevo l'alternativa alla solita setteveli, qualcosa di goloso ma allo stesso tempo che lasciasse leggerezza al palato, delicatezza. Ho sperimentato e ci sono riuscita, per me è perfetta, provatela e fatemi sapere.. Non ve ne pentirete credetemi.
Passate a trovarmi sulla mia pagina FB, vi aspetto!

Ingredienti

Ingredienti pandispagna tortiera da 28 cm

Ingredienti per la bavarese

Ingredienti per la glassa a specchio copertura

Ingredienti per le decorazioni

Istruzioni

  1. Prepariamo il pandispagna, trovate la mia ricetta cliccando QUI dovrete solo sostituire 30 grammi di cacao al peso della farina prevista nella ricetta.
    Il segreto per un buon pandispagna è la lavorazione delle uova con lo zucchero, dobbiamo lavorarle almeno 20 minuti per fare in modo che l'impasto incameri aria che servirà a far lievitare bene il pandispagna. Quindi, sgusciamo in una ciotola le uova intere, aggiungiamo lo zucchero e lavoriamole con lo sbattitore finché non diventano spumosi. Come si dice in gergo fino a quando 'scrivono' quando sollevando le fruste dalla ciotola, i fili d'impasto scrivono in superficie.

    Setacciamo farina e fecola, aggiungiamole alle uova mescolando delicatamente con una spatola dall'alto verso il basso lentamente.

    Versiamo l'impasto al centro di uno stampo diametro 22 cm precedentemente imburrato e infarinato. Inforniamo a 150° funzione statico per circa 30-40 minuti.

    Torta al Cioccolato a Strati
  2. Per la Bavarese 

    Scaldiamo il latte con l'essenza di vaniglia o la bacca, nel frattempo sbattiamo i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare chiari e spumosi. Versiamo il latte a filo sulle uova e rimettiamo tutto dentro il pentolino, cuociamo per circa 8 minuti. Mettiamo la gelatina a bagno in acqua fredda in una ciotola per ammorbidirla.

    Strizziamo la gelatina e mettiamola sulla crema, mescoliamo fino a scioglierla completamente.

    Togliamo il pentolino dal fornello e lasciamo raffreddare il composto ottenuto coprendolo con pellicola alimentare. Appena sarà freddo, uniamo delicatamente la panna montata mescolando dall'alto verso il basso con un spatola. Dividiamo il composto ottenuto a metà in due ciotole, in una aggiungiamo la pasta di pistacchio più 50 gr. di pistacchio tritato. Nell'altra ciotola aggiungiamo il cacao amaro in polvere, amalgamiamo e copriamo entrambe le creme.

    Riponiamo le creme in frigo.

    Tagliamo il pandispagna ottenendo due dischi. Posizioniamo una base di pandispagna all'interno di un cerchio per pasticceri, se non lo avete utilizzate uno stampo a cerniera eliminando il fondo. Cominciamo versando la bavarese al pistacchio, livelliamo e finiamo lo strato con i pistacchi tritati rimasti, riponiamo la tortiera in frigo 30 minuti, successivamente versiamo sopra la crema al cacao e livelliamo, aggiungiamo il secondo disco di pandispagna, copriamo con pellicola trasparente e lasciamo la torta in frigo per qualche ora o per tutta la notte.

    Torta al cioccolato a strati
  3. Per la glassa a specchio

    Portiamo a ebollizione, acqua, panna, zucchero e cacao per circa 8 minuti. Nel frattempo mettiamo a bagno in acqua fredda la gelatina, lasciamo intiepidire la glassa e aggiungiamola strizzata mescolando in modo che si sciolga del tutto, lasciamo intiepidire la glassa che dovrà raggiungere circa 36°.

    Prendiamo la torta in frigo, sfiliamo il cerchio delicatamente e con una paletta larga adagiamola su una griglia sopra una ciotola.

    Versiamo la glassa partendo dal centro della torta, creando un vortice verso l'esterno, versiamola poi lungo i bordi. Continuiamo raccogliendo la glassa in eccesso caduta dentro la ciotola, passiamola in un setaccio, per evitare che briciole di pandispagna possano sporcare la superficie della torta.

    Ripetiamo questo passaggio a distanza di cinque minuti per fare in modo che la glassa si rapprenda formando un piccolo spessore di circa 5-6 mm.

    Decoriamo la Torta al cioccolato a strati con scaglie di mandorle sul bordo, scaglie di cioccolato o decorazioni di zucchero.

    Ricetta impegnativa ma di grande effetto, i vostri ospiti gradiranno!

    Potrebbero interessarvi anche:

    Zuccotto di Torta Mimosa Soffice e Delizioso

    Torta al Cacao con Crema al Cioccolato Bianco

    Grazie per aver preparato questa ricetta insieme a me, ricordate di mandarmi la foto se la realizzate, sarò orgogliosa di mostrarla nel mio Album delle ricette provate dai fan, sulla pagina FB. Spero la mia ricetta vi sia piaciuta.

    Vi aspetto alla prossima Melizia.

Melita Manola

Melita Manola

Mi chiamo Melita, una vera catanese con un cuore pulsante di origini spagnole. Sono innamorata dell'arte culinaria, un amore che si esprime nella preparazione di piatti tradizionali e al tempo stesso semplici e veloci, accessibili a chiunque voglia cimentarsi in cucina. La mia passione si è evoluta nel tempo, con un focus particolare sui lievitati, sia dolci che salati. Ho affinato le mie tecniche, tanto da poter dire con orgoglio di ottenere a casa prodotti che potrebbero tranquillamente essere venduti in un panificio o in un bar.

Il mio desiderio di imparare e sperimentare non conosce limiti; amo spaziare dai primi piatti ai secondi, senza dimenticare antipasti e contorni, perfezionando i metodi della tradizione culinaria italiana. Non trascurando mai la praticità e la presentazione dei piatti, credo che l'occhio voglia la sua parte.

La mia gentilezza e pazienza sono i miei strumenti migliori per condividere tutto quello che apprendo con chi mi segue. Quindi, preparatevi a un viaggio tra sapori e colori, perché insieme cucineremo piatti che rallegreranno la vista e delizieranno il palato!

12 commenti

  1. Ciao, torta assolutamente stupenda e sebbene non ami il pistacchio, sono sicura buonissima. La proverò con le nocciole. Una domandina: non hai messo niente sul pan di spagna prima della glassa a specchio? Ti spiego, una volta io l’ho fatto e il pan di spagna ha assorbito la glassa. Tu tutto normale?
    Ancora complimenti!

    1. Ciao, scusami ma in questi gironi non mi sono collegata, grazie per i complimenti! 😉
      non ho messo niente sul pandispagna prima della glassa, se versi la glassa alla temperatura giusta farà solo da copertura e non sarà assorbito dal pandispagna, vai tranquilla a me riesce sempre, un bacio e grazie ancora per i complimenti sempre graditi <3 ciao

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *