Biscotti brutti ma buoni alle mandorle

Biscotti croccanti alle mandorle, senza farina

Biscotti brutti ma buoni alle mandorle

Difficoltà: Principiante Tempo di preparazione 10 mins Tempo di cottura 40 mins Tempo totale 50 min
Porzioni: 20
Stagione migliore: Adatto tutto l'anno

Descrizione

Ciao a tutti, quante volte ci è capitato di avere albumi avanzati, questi Biscotti brutti ma buoni alle mandorle saranno un ottimo modo per consumarli, di solito questa tipologia di biscotti si fanno con le nocciole, ma essendo mio marito allergico li ho fatti con le mandorle e a dirla tutta, a mio parere anche più buoni dei classici.

Biscotti semplici, deliziosi e croccantissimi. Belli no di certo ma buoni di sicuro, provali e fammi sapere, magari inviandomi qualche foto sui miei social.

Se provate la mia ricetta potete mandarmi le vostre foto in pagina FB o IG e anche su Whatsapp cliccando sull'apposito tasto su FB, vi aspetto numerosi.

Pagina facebook Melizie in Cucina
Canale youtube Melizie in Cucina
Pinterest Melizie in Cucina
Twitter Melizie in Cucina 

Telegram Melizie in Cucina

 

Ingredienti per Biscotti brutti ma buoni alle mandorle

Instructions

  1. Biscotti brutti ma buoni alle mandorle

    Cominciamo montando a neve gli albumi, appena risultano ben lucidi aggiungiamo, lo zucchero semolato e a velo mescolati precedentemente tra loro, poco alla volta. 

    Formiamo una meringa soda e lucida, aggiungiamo le scorze di agrumi e le mandorle tostate e tritate, io non le trito finemente così i biscotti risultano più croccanti.

    Biscotti brutti ma buoni alle mandorle
  2. Mescoliamo la meringa alle mandorle con una spatola, delicatamente dal basso verso l'alto senza smontare il composto. 

    Foderiamo una teglia e con l'aiuto di due cucchiai posizioniamo dei piccoli mucchietti d'impasto ben distanziati tra loro e più o meno della stessa dimensione, più grandi saranno più dovranno cuocere, di solito metto l'impasto non più grande di un'albicocca.

    Cuociamo in forno preriscaldato a 150° C forno statico per circa 40-45 minuti, oppure, 140° C forno ventilato.

    Controlliamo la cottura ricordando che ogni forno cuoce in maniera diversa. Ci accorgeremo che sono cotti quando spingendoli con una spatola si staccheranno facilmente dalla teglia.

    I Biscotti brutti ma buoni alle mandorle, si mantengono croccanti e fragranti per 8-10 giorni ben conservati in latta ermetica per biscotti o sotto vetro, ma sono sicura che come me dureranno molto poco con i golosi di casa. 

    Vi ricordo che possiamo sostituire le mandorle con nocciole, noci o altra frutta secca, tenete d'occhio sempre i tempi di cottura.

    Con i tuorli avanzati da questa ricetta vi consiglio di provare i biscotti baci di dama che trovate QUI oppure questa crema buonissima che vi lascio QUI

    potrebbe interessarvi anche questa ricetta:

    Crostata croccante con crema ganache

    Crostata croccante gocce cioccolato e crema ganache

    Spero che la mia ricetta ti sia piaciuta e di ritrovarti alla prossima Melizia!

Melita Manola

Melita Manola

Mi chiamo Melita, una vera catanese con un cuore pulsante di origini spagnole. Sono innamorata dell'arte culinaria, un amore che si esprime nella preparazione di piatti tradizionali e al tempo stesso semplici e veloci, accessibili a chiunque voglia cimentarsi in cucina. La mia passione si è evoluta nel tempo, con un focus particolare sui lievitati, sia dolci che salati. Ho affinato le mie tecniche, tanto da poter dire con orgoglio di ottenere a casa prodotti che potrebbero tranquillamente essere venduti in un panificio o in un bar.

Il mio desiderio di imparare e sperimentare non conosce limiti; amo spaziare dai primi piatti ai secondi, senza dimenticare antipasti e contorni, perfezionando i metodi della tradizione culinaria italiana. Non trascurando mai la praticità e la presentazione dei piatti, credo che l'occhio voglia la sua parte.

La mia gentilezza e pazienza sono i miei strumenti migliori per condividere tutto quello che apprendo con chi mi segue. Quindi, preparatevi a un viaggio tra sapori e colori, perché insieme cucineremo piatti che rallegreranno la vista e delizieranno il palato!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *