Cavolfiori affogati ricetta siciliana

5 da 1 voto

Cavolfiori affogati ricetta siciliana

Difficoltà: Intermedio Tempo di preparazione 15 mins Tempo di cottura 25 mins Tempo di riposo 2 hrs Tempo totale 2 ore 40 min
Porzioni: 8
Stagione migliore: Adatto tutto l'anno

Descrizione

Ciao a tutti oggi prepariamo Cavolfiori affogati ricetta siciliana della tradizione. Da noi in Sicilia questa ricetta è un po' come la caponata, li usiamo come ripieno per le nostre scacciate o come contorno. Li chiamiamo "bastaddi affucati" ammetto che non sono bellissimi da vedere ma il primo assaggio vi farà cambiare idea perché sono davvero buonissimi. Andiamo a prepararli insieme.
Passate a trovarmi sulla mia pagina FB, vi aspetto! 

Ingredienti

Istruzioni

  1. Cavolfiori affogati ricetta siciliana

    Laviamo il cavolfiore sotto l'acqua corrente, stacchiamo tutte le cime ottenendo dei ciuffetti. Usiamo una padella bassa a fondo largo, disponiamo sul fondo uno strato di cavolfiori, intersecando i tronchetti tra di loro. Teniamo la parte viola verso l'alto.

    cavolfiori affogati ricetta siciliana
  2. Aggiungiamo la cipolla, le olive nere senza il nocciolo. Una manciata di parmigiano o pepato vecchio a pezzi infine le alici spezzettate. Inseriamo gli ingredienti tra un rametto e l'altro in modo sparso. Copriamo con un altro strato di cavolfiori, aggiungiamo un pizzico di sale e mettiamo un filo d'olio evo. Poggiamo un coperchio più piccolo della dimensione della padella sopra le cime dei cavolfiori. Compattiamo per bene lungo i bordi del coperchio, spingendo il cavolfiore con un cucchiaio di legno.

    Cavolfiori affogati ricetta siciliana - Procedimento
  3. Cuociamo a fuoco lento per circa mezz'ora. Quando sarà passata mezz'ora giriamo i cavolfiori aiutandoci con un piatto (come facciamo di solito per girare la frittata). Aggiungiamo altro sale (poco) sui cavolfiori e cuociamo per altra mezz'ora.

    Rigiriamo nuovamente e aggiungiamo il vino rosso. Continuiamo girando i cavolfiori a piccoli intervalli di tempo, avendo cura di ricompattarli per bene sotto il coperchio. 

    Recuperiamo il vino sul fondo della padella. Versiamolo sui cavolfiori una volta girati tenendoli così sempre umidi. Quando il vino si sarà assorbito, controlliamo la cottura inserendo i rebbi di una forchetta sui cavolfiori, se la forchetta affonderà saranno pronti.

    Consiglio: se volete potrete usare i cavolfiori affogati ricetta siciliana come ripieno per torte salate o tritarli finemente e spalmarli su crostini o bruschette.. una vera bontà.

    Potrebbero interessarvi anche:

    Sformato Patate Cavolfiori e Provola

    Affumicata Pasta Cavolfiori e Pancetta gratinata al Forno

    Grazie per aver preparato questa ricetta insieme a me, ricordate di mandarmi la foto se la realizzate, sarò orgogliosa di mostrarla nel mio Album delle ricette provate dai fan, sulla pagina FB. Spero la mia ricetta vi sia piaciuta. Vi aspetto alla prossima Melizia.

    Link social dove seguirmi:
    Pagina facebook Melizie in Cucina
    Canale youtube Melizie
    Melizie in Cucina Pinterest
    Twitter Melizie in Cucina

Melita Manola

Melita Manola

Mi chiamo Melita, una vera catanese con un cuore pulsante di origini spagnole. Sono innamorata dell'arte culinaria, un amore che si esprime nella preparazione di piatti tradizionali e al tempo stesso semplici e veloci, accessibili a chiunque voglia cimentarsi in cucina. La mia passione si è evoluta nel tempo, con un focus particolare sui lievitati, sia dolci che salati. Ho affinato le mie tecniche, tanto da poter dire con orgoglio di ottenere a casa prodotti che potrebbero tranquillamente essere venduti in un panificio o in un bar.

Il mio desiderio di imparare e sperimentare non conosce limiti; amo spaziare dai primi piatti ai secondi, senza dimenticare antipasti e contorni, perfezionando i metodi della tradizione culinaria italiana. Non trascurando mai la praticità e la presentazione dei piatti, credo che l'occhio voglia la sua parte.

La mia gentilezza e pazienza sono i miei strumenti migliori per condividere tutto quello che apprendo con chi mi segue. Quindi, preparatevi a un viaggio tra sapori e colori, perché insieme cucineremo piatti che rallegreranno la vista e delizieranno il palato!

5 commenti

  1. I was extremely pleased to uncover this page. I need to to thank you for your time for
    this fantastic read!! I definitely enjoyed every little bit of it and i also have you saved
    to fav to look at new things in your web site.

  2. Ciao! Ho visto questa ricetta e da siciliana vorrei replicarla. Non capisco solamente quando va versato il vino.
    Attendo una risposta per poter replicare la ricetta.
    Grazie

    1. Buongiorno Giovanna e benvenuta, in ricetta è scritto chiaramente, versi il vino dopo aver girato i cavolfiori, devi girarli con un piatto o un coperchio come quando si gira una frittata. Quindi: cuoci a fuoco lentissimo con olio per 30 minuti, loro scaricheranno la loro acqua di vegetazione, giri, cuoci l’altro lato per altri 30 minuti e poi aggiungi il vino, pochi minuti li sentirai sobbollire (sempre coperchio), rigiri recuperando il vino e pochi minuti dall’altro lato 😉 è più facile di quel che sembra, verifica il punto di cottura con i rebbi di una forchetta. L’importante è la cottura, la fiamma deve essere dolcissima e i cavolfiori non si asciugheranno prima di aggiungere il vino se sono freschissimi. Se usi i cavolfiori surgelati cambia tutto, devi tenerli meno dei 30 minuti ciclici 😉 buon appetito!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *