Confettura di fichi fatta in casa

Con poco Zucchero!

Confettura di fichi fatta in casa

Difficoltà: Principiante Tempo di preparazione 10 mins Tempo di cottura 45 mins Tempo totale 55 min
Stagione migliore: Summer

Descrizione

Oggi prepariamo insieme la Confettura di fichi fatta in casa, io ho utilizzato dei fichi neri ma potete utilizzare anche quelli con la buccia chiara, il procedimento e gli ingredienti non cambiano.

La confettura di fichi fatta in casa è un'esperienza che evoca il calore delle tradizioni familiari e il sapore genuino della frutta fresca. Preparata con fichi maturi, zucchero e una spruzzata di limone, questa deliziosa conserva è perfetta per arricchire le colazioni e le merende con un tocco di dolcezza naturale. Seguendo una ricetta tramandata di generazione in generazione, ogni vasetto racchiude in sé il profumo e il gusto autentico dell'estate, pronto a essere gustato in ogni stagione dell'anno.
Facile, questa confettura è ideale da consumare in inverno, oltre che al classico utilizzo da spalmare su una fetta di pane o sulle fette biscottate, si presta anche per farcire crostate e biscotti come questi QUI 

Se provate la mia ricetta potete mandarmi le vostre foto in pagina FB o IG e anche su Whatsapp cliccando sull'apposito tasto su FB, vi aspetto numerosi.

Pagina facebook Melizie in Cucina
Canale youtube Melizie in Cucina
Pinterest Melizie in Cucina
Twitter Melizie in Cucina
Telegram Melizie in Cucina

Ingredienti

Istruzioni

  1. Confettura di fichi fatta in casa

    Spelliamo parzialmente i fichi eliminando il picciolo, tagliamoli e pezzi e inseriamoli dentro una casseruola con il fondo spesso. Prendiamo la mela, laviamola per bene tagliamola a cubetti senza eliminare la buccia, accertiamoci che sia una mela bio non trattata e uniamola ai fichi.

  2. Aggiungiamo l'acqua e accendiamo il fornello a fuoco medio, portiamo a ebollizione, poi riduciamo la fiamma al minimo e cuociamo per circa 15-20 minuti.

    Aggiungiamo lo zucchero, mescoliamo e aumentiamo la fiamma a fuoco medio, lasciamo cuocere per 5 minuti, senza far bollire.

    Poi lasciamo bollire per 20 minuti mescolando continuamente eliminando la schiuma se dovesse formarsi. Aggiungiamo un po' d'acqua nel caso il composto risulti spesso.

    Nel frattempo laviamo e sterilizziamo barattoli e coperchi, facendoli bollire. Asciughiamo il barattoli e capovolgiamoli su un canovaccio pulito.

    Appena il composto avrà raggiunto i 105° C (usiamo un termometro da cucina) facendo molta attenzione a non scottarci, versiamolo dentro i barattoli riempiendoli a circa 2 cm dal bordo.

    Se non abbiamo il termometro facciamo la prova piattino, versiamo un po' di confettura di fichi su un piattino da caffè e mettiamo il piattino in verticale, se la confettura rimane attaccata e non scivola velocemente la confettura è pronta, in caso contrario, continuiamo la cottura per qualche altro minuto.

  3. Mettiamo il coperchio ai barattoli di confettura di fichi fatta in casa, e capovolgiamoli per due minuti. Poi rigiriamoli e lasciamo raffreddare del tutto.

    Etichettiamo e datiamo i vasetti, conservandoli in luogo buio e fresco per circa 10-12 mesi. Conserviamo in frigo per circa 6 settimane dopo l'apertura.

    Potrebbero interessarvi anche:

    Glassa all'acqua per torte e biscotti
    Glassa all’Acqua per Torte e Biscotti
    Pasta Choux per Bignè
    Pasta Choux per Bignè Impasto base

     

    Coulis di fragole
    Coulis di fragole

    Grazie per aver letto la mia ricetta, spero la realizziate per la vostra famiglia, vi aspetto alla prossima Melizia!

     

Melita Manola

Melita Manola

Mi chiamo Melita, una vera catanese con un cuore pulsante di origini spagnole. Sono innamorata dell'arte culinaria, un amore che si esprime nella preparazione di piatti tradizionali e al tempo stesso semplici e veloci, accessibili a chiunque voglia cimentarsi in cucina. La mia passione si è evoluta nel tempo, con un focus particolare sui lievitati, sia dolci che salati. Ho affinato le mie tecniche, tanto da poter dire con orgoglio di ottenere a casa prodotti che potrebbero tranquillamente essere venduti in un panificio o in un bar.

Il mio desiderio di imparare e sperimentare non conosce limiti; amo spaziare dai primi piatti ai secondi, senza dimenticare antipasti e contorni, perfezionando i metodi della tradizione culinaria italiana. Non trascurando mai la praticità e la presentazione dei piatti, credo che l'occhio voglia la sua parte.

La mia gentilezza e pazienza sono i miei strumenti migliori per condividere tutto quello che apprendo con chi mi segue. Quindi, preparatevi a un viaggio tra sapori e colori, perché insieme cucineremo piatti che rallegreranno la vista e delizieranno il palato!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *