Crostata salata spinaci e ricotta

Crostata salata spinaci e ricotta

Difficoltà: Intermedio Tempo di preparazione 10 min Tempo di cottura 25 min Tempo di riposo 10 min Tempo totale 45 min Porzioni: 4 Stagione migliore: Adatto tutto l'anno

Descrizione

Ciao, oggi prepariamo insieme la Crostata salata spinaci e ricotta.

Semplice e bella da servire con un trucchetto per non farla attaccare alla teglia, inoltre potrete variare il ripieno, troverete dentro la ricetta tutte le idee che vi servono ;) 

Passate a trovarmi sulla mia pagina FB tanti consigli e ricette bellissime, vi aspetto!

Ingredienti

Instructions

  1. Crostata salata spinaci e ricotta

    Cominciamo a preparare, mettiamo i cubetti di spinaci ancora surgelati dentro una padella con un paio di cucchiai di acqua, mettiamo il coperchio e lasciamo scongelare a fiamma bassissima per qualche minuto.

    Togliamo il coperchio e alziamo la fiamma del fornello, separiamo le foglie degli spinaci con un cucchiaio di legno e lasciamo che l'acqua presente sul fondo della padella evapori completamente, aggiungiamo la cipolla, un filo d'olio e un pizzico di sale.

    Crostata salata spinaci e ricotta
  2. Lasciamo cuocere qualche minuto, togliamo la padella dal fuoco e lasciamo raffreddare gli spinaci completamente (possiamo eseguire questo passaggio anche il giorno prima).

     

    Crostata salata spinaci e ricotta
  3. Dentro una ciotola capiente uniamo, gli spinaci, la ricotta, le uova, un pizzico di sale e due cucchiai di formaggio grattugiato, mescoliamo fino a rendere il composto cremoso e uniforme.

     

    Crostata salata spinaci e ricotta
  4. Versiamo l'olio dentro la pirofila (misura 16x28 cm circa) cospargiamo il pangrattato su tutto l'interno, questo passaggio è molto importante per evitare che la crostata si attacchi alla base della pirofila durante la cottura.

    Sagomiamo la pasta sfoglia all'interno dello stampo seguendo bene i bordi, ritagliamo la pasta in eccesso e teniamola da parte. 

    Versiamo il composto spinaci e ricotta dentro la pirofila e uniformiamo livellando con il dorso di un cucchiaio o una spatola. Sistemiamo bene i bordi  della sfoglia in modo che il ripieno non strabordi, lasciando circa un cm lungo il perimetro della pirofila.

    Impastiamo velocemente la sfoglia avanzata e stendiamola con un mattarello su un ripiano infarinato, tagliamo delle strisce lunghe e spesse circa 2 cm. Cospargiamo il formaggio grattugiato rimasto e posizioniamo le strisce a losanga come se stessimo preparando la crostata classica, con gli avanzi delle strisce ho intagliato delle stelline con uno stampo per biscotti (non si butta via nulla ;) ) e decoriamo la crostata.

    Inforniamo a 200° C per circa 25 minuti

    Sforniamo la crostata e aspettiamo che si intiepidisca prima di tagliarla.

    Consigli utili, possiamo utilizzare diversi ripieni per questa crostata salata:

    • salmone affumicato, ricotta uova, erba cipollina
    • tonno al naturale e robiola
    • patate lesse affettate, prosciutto mozzarella
    • biete, salsiccia e ricotta
    • carciofi e ricotta

    Potrebbero interessarvi anche:

    Tortino di patate sfizioso con pancetta

    Crostata salata patate ricotta e zucchine

    Grazie per aver preparato la Crostata salata spinaci e ricotta insieme a me, ricordate di mandarmi la foto se la realizzate, sarò orgogliosa di mostrarla nel mio Album delle ricette provate dai fan, sulla pagina FB. Spero la mia ricetta vi sia piaciuta.

    Vi aspetto alla prossima Melizia.

    Link social dove seguirmi:
    Pagina facebook Melizie in Cucina
    Canale youtube Melizie
    Melizie in Cucina Pinterest
    Twitter Melizie in Cucina

Melita Manola

Mi chiamo Melita, vivo a Catania e adoro cucinare i piatti della tradizione e quelli semplici veloci alla portata di tutti. Ho la passione, cresciuta nel tempo, per i lievitati dolci e salati, ho imparato a gestirli preparando dal pane alle brioche con ottimi risultati, riuscendo a ottenere prodotti da panificio o bar direttamente a casa. Adoro imparare e sperimentare, dai primi ai secondi passando per antipasti e contorni, affinando metodi della tradizione della cucina italiana, senza trascurare praticità e presentazione del piatto. Riesco attraverso la mia gentilezza e pazienza a trasferire tutto quello che imparo a chi mi segue, quindi, preparatevi e ne cucineremo di tutti i colori ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.