Arancini di riso siciliani ricetta di famiglia

Arancini di riso siciliani ricetta di famiglia

Difficoltà: Esperto Tempo di preparazione 1 hrs Tempo di cottura 8 mins Tempo di riposo 8 hrs Tempo totale 9 ore 8 min
Porzioni: 9
Stagione migliore: Adatto tutto l'anno

Descrizione

Ciao a tutti, oggi prepariamo insieme gli Arancini di riso siciliani.

Gli arancini di riso siciliani rappresentano una delle pietanze più accattivanti e amate della mia terra, un delizioso viaggio attraverso gusto e tradizione che si tramanda di generazione in generazione.

Ogni famiglia custodisce gelosamente la propria versione, come un segreto che conferisce unicità a questo delizioso street food. Nel corso degli anni, la creatività ha arricchito l'assortimento di arancini nelle rosticcerie di Catania, con varianti che spaziano dal pistacchio al salmone, passando per gli spinaci e il nero di seppia. Tuttavia, la mia predilezione si rivolge sempre all'arancino al ragù classico, un omaggio ai sapori tradizionali e all'autenticità degli ingredienti.

La mia ricetta di famiglia è semplice ma ricca di affetto e ricordi: riso carnaroli, perfetto per la sua capacità di assorbire i sapori e mantenere la forma, un ragù preparato con cura e pazienza, cuore fondente di formaggio che fili ad ogni morso, e una panatura croccante che racchiude tutto il calore della Sicilia.

La preparazione è un rito quasi meditativo: modellare gli arancini a mano, senza ricorrere agli stampi, dà vita a quella classica forma a cono che racconta storie di famiglia e condivisione. Con o senza uovo, carne a pezzi o tritata, provola o caciocavallo, ogni variante è un'esplosione di sapori. Ma oggi è il giorno del mio arancino al ragù, una ricetta che vi conquisterà per la sua genuinità e bontà. Mettiamoci all'opera e prepariamo insieme questi tesori della cucina siciliana.

Se provate la mia ricetta potete mandarmi le vostre foto in pagina FB o IG e anche su Whatsapp cliccando sull'apposito tasto su FB, vi aspetto numerosi.

Pagina facebook Melizie in Cucina
Canale youtube Melizie in Cucina
Pinterest Melizie in Cucina
Twitter Melizie in Cucina
Telegram Melizie in Cucina

Ingredienti

Pastella di copertura

Istruzioni

  1. Arancini di riso siciliani

    Cominciamo preparando il ragù, anche il giorno prima, se non hai una ricetta ecco la mia QUI: Ragù di Carne ti basta cliccare per aprirla.

    Cuociamo il riso in acqua bollente salata, seguendo i tempi di cottura riportati nella scatola (io utilizzo varietà Carnaroli o Roma).

    Uniamo anche lo zafferano in polvere o in pistilli all'acqua, donerà al riso un colore dorato e un sapore unico.

    Scoliamo il riso uniamo il burro e mescoliamo lasciandolo sciogliere completamente, versiamo il riso su un ripiano di marmo o in alternativa dentro una teglia da forno. 

    Arancini di riso siciliani
  2. Prendiamo una cucchiaiata di riso e riempiamo completamente il palmo della mano, formiamo una conchetta con le nocche premendo sul riso, aggiungiamo il ragù e un cubetto di caciocavallo o provola.

    Copriamo con altro riso e lavoriamolo, sfregando le mani fino a formare una sfera o allungandola dando la classica forma conica. Per rendere compatto l'arancino, aiutatevi bagnandovi le mani spesso con dell'acqua fredda.

    Vi lascio un mini-video preparazione degli arancini sulla mia pagina FB

    Arancini di riso siciliani
  3. Formiamo gli arancini dunque, mettiamoli sopra una teglia da forno e lasciamoli riposare in frigo per qualche ora.

    Prepariamo un liquido cremoso, come una pastella, versando dentro una ciotola della farina setacciata con acqua a temperatura ambiente, aggiungiamo un pizzico di sale e mescoliamo evitando di formare grumi, simile alla consistenza di uno yogurt. Immergiamo gli arancini nel composto e poi nel pangrattato, mettiamoli in un vassoio e poniamoli in frigo per circa due ore, anche tutta la notte se avete tempo a disposizione. Questo passaggio eviterà l'apertura degli arancini in cottura.

    Scaldiamo dell'olio dentro una pentola a bordi alti, immergiamo gli arancini, aiutandoci con un cucchiaio o con una schiumarola, dovranno restare immersi fino a doratura uniforme.

    Consigli utili: per chi volesse gli Arancini di riso siciliani sempre a disposizione, basterà formarli e panarli poi disporli ben distanti l'uno dall'altro su un vassoio, congelando in freezer per circa 2 ore.

    Successivamente, conserviamoli in buste freezer ben sigillate. Si conservano per circa un mese, avrete così sempre gli arancini a portata di mano, per cucinarli basterà lasciarli a temperatura ambiente per 10-15 minuti e poi immergerli nell'olio bollente.

    Potrebbe interessarvi anche:

    Ragù di Carne Ricetta Facile
    Ragù di carne

     

    Pizzette morbide rosticceria
    Pizzette rosticceria siciliana

     

    Impasto Base Scacciata catanese

    Impasto base scacciata catanese

    Grazie per aver letto la mia ricetta, spero la realizziate per la vostra famiglia, vi aspetto alla prossima Melizia!

Melita Manola

Melita Manola

Mi chiamo Melita, una vera catanese con un cuore pulsante di origini spagnole. Sono innamorata dell'arte culinaria, un amore che si esprime nella preparazione di piatti tradizionali e al tempo stesso semplici e veloci, accessibili a chiunque voglia cimentarsi in cucina. La mia passione si è evoluta nel tempo, con un focus particolare sui lievitati, sia dolci che salati. Ho affinato le mie tecniche, tanto da poter dire con orgoglio di ottenere a casa prodotti che potrebbero tranquillamente essere venduti in un panificio o in un bar.

Il mio desiderio di imparare e sperimentare non conosce limiti; amo spaziare dai primi piatti ai secondi, senza dimenticare antipasti e contorni, perfezionando i metodi della tradizione culinaria italiana. Non trascurando mai la praticità e la presentazione dei piatti, credo che l'occhio voglia la sua parte.

La mia gentilezza e pazienza sono i miei strumenti migliori per condividere tutto quello che apprendo con chi mi segue. Quindi, preparatevi a un viaggio tra sapori e colori, perché insieme cucineremo piatti che rallegreranno la vista e delizieranno il palato!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *