Brioches siciliane col tuppo ricetta senza uova

Brioches siciliane col tuppo ricetta senza uova

Difficoltà: Intermedio Tempo di preparazione 15 min Tempo di cottura 10 min Tempo di riposo 2 ora Tempo totale 2 ore 25 min Porzioni: 8 Stagione migliore: Adatto tutto l'anno

Descrizione

Ciao a tutti, oggi prepariamo insieme le Brioches siciliane col tuppo ricetta senza uova.

Sul mio Blog esiste già la mia ricetta delle classiche Brioche col Tuppo catanesi, ma qualche settimana fa una mia cara fan che mi segue assiduamente, mi ha chiesto di formulare una ricetta senza uova perché il suo bimbo è intollerante, desiderava una ricetta facile da fare quindi mi sono messa a lavoro per creare una ricetta su misura per l'esigenza di chi non può utilizzare le uova negli impasti brioche. Il risultato è ottimo, le brioche si mantengono soffici fino al giorno dopo e sono buonissime, gusto equilibrato e tipico delle brioche col tuppo.. che aspettate, prepariamole insieme!
Passate a trovarmi sulla mia pagina FB, vi aspetto! 

Ingredienti

Istruzioni

  1. Brioches siciliane

    Cominciamo scaldando 1/4 del latte dentro una tazzina, sciogliamoci dentro il lievito e preleviamo 1 cucchiaino di zucchero dal totale indicato in ricetta, sciogliamo bene e teniamo da parte.

    Brioches Siciliane
  2. Dentro una ciotola misceliamo le farine, scaldiamo il resto del latte e versiamoci dentro la bustina di zafferano e l'aroma panettone, uniamolo alle farine poco alla volta e cominciamo a impastare. Aggiungiamo il liquido con il lievito sempre continuando ad impastare, appena si sarà assorbito uniamo il resto dello zucchero e lo strutto. Quando l'impasto sarà ben incordato, quindi elastico e si staccherà facilmente dalle mani, aggiungiamo il sale e la buccia di agrumi, impastiamo altri 5 minuti. Spostiamo l'impasto dentro una ciotola e copriamola con pellicola trasparente o un canovaccio umido. Lasciamo lievitare le Brioches siciliane per circa 2 ore in luogo coperto da correnti d'aria o sbalzi di temperatura, il forno spento con lucina accesa andrà bene.

    Brioches siciliane - Procedimento
  3. Trascorso questo tempo il nostro impasto sarà raddoppiato, spostiamolo sul ripiano e sgonfiamolo delicatamente con le mani, impastiamo e dividiamolo in piccoli panetti da 90 grammi circa e pari numero di piccole palline da 10 grammi che diventeranno il tuppo delle nostre brioches. Prepariamo una teglia rivestendola con carta forno, prendiamo i panetti e modelliamo delle sfere, poggiamole ben distanti sulla teglia, poi con l'indice e il pollice formiamo una piccola fossetta su ogni panino e posizioniamo sopra le sfere più piccole. Copriamo le brioches con pellicola trasparente e posizioniamo la teglia in forno spento con lucina accesa per 1 ora circa. Prendiamo la teglia con le brioches copriamola con un canovaccio pulito e poniamola sul ripiano, accendiamo il forno a 180° funzione statico. Appena il forno avrà raggiunto la temperatura, scopriamo le brioche e spennelliamole delicatamente con il latte (per chi non è intollerante alle uova può aggiungere al latte un uovo leggermente sbattuto). Inforniamo per circa 10-15 minuti fino a doratura. Ottime calde e buonissime con gelato o granita.. ma anche con la Nutella non sono male.. credetemi una vera Melizia!

    Potrebbero interessarvi anche:

    Panini morbidi con gocce di cioccolata

    Grazie per aver preparato questa ricetta insieme a me, ricordate di mandarmi la foto se la realizzate, sarò orgogliosa di mostrarla nel mio Album delle ricette provate dai fan, sulla pagina FB. Spero la mia ricetta vi sia piaciuta, vi aspetto alla prossima Melizia.

    Link social dove seguirmi:
    Pagina facebook Melizie in Cucina
    Canale youtube Melizie
    Melizie in Cucina Pinterest
    Twitter Melizie in Cucina

Melita Manola

Mi chiamo Melita, vivo a Catania e adoro cucinare i piatti della tradizione e quelli semplici veloci alla portata di tutti. Ho la passione, cresciuta nel tempo, per i lievitati dolci e salati, ho imparato a gestirli preparando dal pane alle brioche con ottimi risultati, riuscendo a ottenere prodotti da panificio o bar direttamente a casa. Adoro imparare e sperimentare, dai primi ai secondi passando per antipasti e contorni, affinando metodi della tradizione della cucina italiana, senza trascurare praticità e presentazione del piatto. Riesco attraverso la mia gentilezza e pazienza a trasferire tutto quello che imparo a chi mi segue, quindi, preparatevi e ne cucineremo di tutti i colori ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.