Pandispagna impasto base senza lievito

5 da 1 voto

Pandispagna impasto base senza lievito

Difficoltà: Principiante Tempo di preparazione 30 mins Tempo di cottura 35 mins Tempo totale 1 ora 5 min
Cooking Temp: 180  °C Porzioni: 12
Stagione migliore: Adatto tutto l'anno

Descrizione

Ciao a tutti, oggi prepariamo insieme il Pandispagna impasto base senza lievito.

Il Pandispagna è una delle ricette più amate e versatili in pasticceria, un impasto base che non delude mai. La sua particolarità? Non necessita di lievito, proprio come veniva preparato un tempo, seguendo la tradizione delle nostre nonne. Questo lo rende perfetto anche per chi è alle prime armi in cucina, perché non si deve preoccupare della lievitazione. La ricetta che propongo è stata pensata per essere accessibile, guidando passo dopo passo chiunque desideri provare a realizzare un Pandispagna soffice e alto, ideale per essere farcito o utilizzato come base per torte e dolci elaborati. E per chi cerca quel tocco in più di aiuto, il video allegato è una miniera di suggerimenti pratici: dalla scelta degli ingredienti alla loro lavorazione, fino ai segreti per una cottura perfetta. Con il giusto impegno e un pizzico di passione, preparare un eccellente Pandispagna senza lievito sarà un successo garantito.

Se provate la mia ricetta potete mandarmi le vostre foto in pagina FB o IG e anche su Whatsapp cliccando sull'apposito tasto su FB, vi aspetto numerosi.

Pagina facebook Melizie in Cucina
Canale youtube Melizie in Cucina
Pinterest Melizie in Cucina
Twitter Melizie in Cucina
Telegram Melizie in Cucina

Ingredienti

Istruzioni

  1. Pandispagna impasto base senza lievito

    Cominciamo a montare uova e zucchero per circa venti minuti il composto deve scrivere su se stesso smuovendo le fruste e montare fino al raddoppio.

    Uniamo la buccia grattugiata di un limone bio. Ricordiamo sempre che gli ingredienti utilizzati per la preparazioni dei dolci devono essere rigorosamente a temperatura ambiente, per non comprometterne il risultato finale.

    Qui troverete la mia video ricetta per preparare insieme il pandispagna.
  2. Riscaldiamo il forno a 160° C funzione ventilato cottura 35 minuti o 180° C funzione statico cottura 25 minuti.

    Versiamo il composto con le uova dentro una ciotola grande e uniamo le polveri setacciate poco alla volta.

     

  3. Mescoliamo l'impasto dal basso verso l'altro lasciando incamerare aria, questo passaggio renderà il nostro pandispagna soffice e spugnoso.

    Versiamo l'impasto dentro una tortiera imburrata e infarinata e inforniamo nella parte centrale del forno.

    Regoliamoci sempre in base al nostro forno, segnando i tempi ideali di cottura la prima volta che realizziamo un dolce.

    Le dosi indicate in questa ricetta sono per uno stampo da 33 cm di diametro, quindi l'impasto verrà basso ma comunque morbidissimo, se invece volete ottenere una torta piccola per 6 persone circa utilizzate una tortiera  diametro 22 cm, il pandispagna verrà come la foto che vedete in questa ricetta, basterà ridurre le proporzioni dividendo per 3 tutti gli ingredienti.

    Per preparare il Pandispagna impasto base per torte al cacao, basta sostituire 50 g di farina contenuta nella ricetta con 50 g di cacao amaro in polvere setacciandolo insieme alla farina prima di aggiungerlo al composto.

    Consigli utili: Il segreto per torte deliziose inizia con un passo fondamentale: la preparazione anticipata del Pandispagna impasto base senza lievito. È essenziale prendersi il tempo di prepararlo il giorno prima del montaggio finale della torta. Una volta sfornato, è importante lasciare che il pandispagna raffreddi completamente. Questo eviterà che il vapore intrappolato all'interno possa rendere la torta gommosa o che possa causare un cedimento strutturale quando viene aggiunto il ripieno o la copertura.

    Dopo il raffreddamento, avvolgere il pandispagna con estrema cura utilizzando della pellicola alimentare. Questo passaggio non solo mantiene la torta fresca e impedisce che si secchi, ma preserva anche la sua morbidezza e la struttura soffice, che sono le caratteristiche ideali per una torta da celebrare ogni occasione speciale.

    Potrebbero interessarvi anche:

    Zuccotto di Torta Mimosa
    Zuccotto di Torta Mimosa

    Ciambellone Ace

    Ciambellone Ace senza Latte e Burro

    Grazie per aver letto la mia ricetta, spero la realizziate per la vostra famiglia, vi aspetto alla prossima Melizia!

Melita Manola

Melita Manola

Mi chiamo Melita, una vera catanese con un cuore pulsante di origini spagnole. Sono innamorata dell'arte culinaria, un amore che si esprime nella preparazione di piatti tradizionali e al tempo stesso semplici e veloci, accessibili a chiunque voglia cimentarsi in cucina. La mia passione si è evoluta nel tempo, con un focus particolare sui lievitati, sia dolci che salati. Ho affinato le mie tecniche, tanto da poter dire con orgoglio di ottenere a casa prodotti che potrebbero tranquillamente essere venduti in un panificio o in un bar.

Il mio desiderio di imparare e sperimentare non conosce limiti; amo spaziare dai primi piatti ai secondi, senza dimenticare antipasti e contorni, perfezionando i metodi della tradizione culinaria italiana. Non trascurando mai la praticità e la presentazione dei piatti, credo che l'occhio voglia la sua parte.

La mia gentilezza e pazienza sono i miei strumenti migliori per condividere tutto quello che apprendo con chi mi segue. Quindi, preparatevi a un viaggio tra sapori e colori, perché insieme cucineremo piatti che rallegreranno la vista e delizieranno il palato!

2 commenti

  1. Ciao Melita, complimenti per la bravura e il garbo con cui descrivi le tue ricette! Una curiosità: perché incorporare la farina con la spatola e non continuare invece con la planetaria o sbattitore elettrico? Grazie !

    1. Ciao Mimma, benvenuta sul mio blog e grazie per il tuo apprezzamento. Preferisco incorporare con la spatola perché il risultato è molto più soddisfacente, il pandispagna risulta più soffice. Credimi, lo dico con cognizione di causa perché avendo la planetaria ho già provato più volte e quando la incorporo con la spatola è come se il composto incamerasse molta più aria, crescendo di più in cottura. Spero di aver soddisfatto la tua domanda, resto comunque a tua disposizione per altri dubbi, grazie 🙂

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *