Calzoni soffici fatti in casa

Calzoni soffici fatti in casa

Difficoltà: Principiante Tempo di preparazione 5 mins Tempo di cottura 7 mins Tempo di riposo 1 hrs Tempo totale 1 ora 12 min
Porzioni: 8
Stagione migliore: Adatto tutto l'anno

Descrizione

Ciao a tutti, oggi prepariamo insieme i Calzoni soffici fatti in casa.

Semplici e buonissimi i calzoni sono da sempre un rustico, fritto o al forno, a cui non si può rinunciare. Inoltre, cambiando il ripieno in base alle stagioni possiamo sbizzarrirci creando delle vere squisitezze pronte in pochissimo tempo.

Tanti consigli su come preparare i Calzoni soffici fatti in casa, poco unti e digeribili, che aspettate a leggere la ricetta.

Se provate la mia ricetta potete mandarmi le vostre foto in pagina FB o IG e anche su Whatsapp cliccando sull'apposito tasto su FB, vi aspetto numerosi.

Pagina facebook Melizie in Cucina
Canale youtube Melizie in Cucina
Pinterest Melizie in Cucina
Twitter Melizie in Cucina 

Telegram Melizie in Cucina

Ingredienti

Instructions

  1. Calzoni soffici fatti in casa

    Cominciamo versando il latte tiepido dentro la ciotola dell'impastatrice, montiamo il gancio a foglia, e aggiungiamo lo zucchero e il lievito. Mescoliamo delicatamente a bassa velocità fino a quando zucchero e lievito saranno completamente sciolti.

    Calzoni soffici fatti in casa
  2. Aggiungiamo la farina continuando a impastare, si formerà un panetto quasi subito, aggiungiamo l'olio e appena sarà completamente assorbito dall'impasto uniamo il sale e impastiamo altri 5 minuti.

    Otterremo un panetto liscio e omogeneo, trasferiamolo dentro una ciotola oleata con coperchio e lasciamo lievitare per circa 1 ora, deve raddoppiare di volume, io sposto la ciotola dentro forno spento con lucina accesa d'inverno e lascio la ciotola a temperatura ambiente e ben coperta d'estate, tutto in base alla temperatura della mia cucina, voi regolatevi di conseguenza.

    Calzoni soffici fatti in casa
  3. Trascorso questo tempo riversiamo l'impasto sopra un ripiano infarinato e dividiamolo in 8 parti più o meno uguali.

    Formiamo dei panetti, copriamoli con pellicola trasparente (io li lascio sotto la ciotola che conteneva l'impasto), lasciamo lievitare 10 minuti.

    Prendiamo i panetti e stendiamoli formando un disco di circa 15 cm (io ho utilizzato degli stampi a conchiglia per ravioli) come questi:

    Nessun prodotto trovato.

    mettiamo prosciutto e formaggio al centro e richiudiamo a mezzaluna sigillando per bene lungo i bordi. 

    Scaldiamo l'olio (io arachide, tiene meglio la temperatura) a 170° C tuffiamo i nostri calzoni, possibilmente due per volta per evitare di alterare la temperatura dell'olio che deve rimanere sui 175° per tutto il tempo, procuratevi un termometro da cucina, ormai li trovate in qualsiasi negozio di casalinghi a pochi euro. Altro consiglio, mettete nell'olio caldo una fettina di mela durante la frittura, da sostituire appena diventa scura, ridurrà l'odore di frittura fidatevi, so che dopo il mio consiglio sulla frittura delle chiacchiere qualche anno fa, adottate questo trucchetto in tanti.

    Cuociamo i calzoni fino a doratura, circa 4 minuti per lato, giriamoli spesso. Adagiamoli su carta assorbente per qualche minuto e serviamoli ancora caldi. Per chi non ama la frittura i calzoni si possono cuocere anche in forno, spennelliamoli con un uovo leggermente sbattuto, inforniamo a 180° C forno statico per circa 10-15 minuti.

    Possiamo cambiare il ripieno dei nostri calzoni a piacere, possiamo aggiungere anche un cucchiaio di pomodori pelati, assicurandoci sempre di sigillare bene i bordi per evitare che si aprano in cottura schizzando l'olio, spinaci, funghi, o semplicemente formaggio e acciuga sott'olio con un pizzico di pepe.. questi li adora il mio papà .

    Buon appetito!

    Potrebbero interessarti anche:

    Tramezzini ripieni con insalata di pollo
    Tramezzini ripieni con insalata di pollo

    Peperoni ammollicati in agrodolce

    Peperoni ammollicati in agrodolce

    Pizzette di semola del panificio
    Pizzette di semola del panificio

    Grazie per aver preparato questa ricetta insieme a me.

    Spero la ricetta vi sia piaciuta, vi aspetto alla prossima Melizia.

     

Melita Manola

Melita Manola

Mi chiamo Melita, una vera catanese con un cuore pulsante di origini spagnole. Sono innamorata dell'arte culinaria, un amore che si esprime nella preparazione di piatti tradizionali e al tempo stesso semplici e veloci, accessibili a chiunque voglia cimentarsi in cucina. La mia passione si è evoluta nel tempo, con un focus particolare sui lievitati, sia dolci che salati. Ho affinato le mie tecniche, tanto da poter dire con orgoglio di ottenere a casa prodotti che potrebbero tranquillamente essere venduti in un panificio o in un bar.

Il mio desiderio di imparare e sperimentare non conosce limiti; amo spaziare dai primi piatti ai secondi, senza dimenticare antipasti e contorni, perfezionando i metodi della tradizione culinaria italiana. Non trascurando mai la praticità e la presentazione dei piatti, credo che l'occhio voglia la sua parte.

La mia gentilezza e pazienza sono i miei strumenti migliori per condividere tutto quello che apprendo con chi mi segue. Quindi, preparatevi a un viaggio tra sapori e colori, perché insieme cucineremo piatti che rallegreranno la vista e delizieranno il palato!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *