Granita siciliana di mandorle

Procedimento con o senza gelatiera
5 da 1 voto

Granita siciliana di mandorle

Difficoltà: Principiante Tempo di preparazione 15 mins Tempo di riposo 1 hrs Tempo totale 1 ora 15 min
Porzioni: 6
Stagione migliore: Estate

Descrizione

Ciao a tutti, oggi prepariamo insieme la Granita siciliana di mandorle con soli due ingredienti e procedimento con o senza gelatiera così potrete farla tutti a casa. La granita siciliana è una delle eccellenze della mia terra, cremosa e rinfrescante gustata con le famose brioches col tuppo rappresenta una delle abitudini quotidiane della tipica colazione siciliana in estate, alle volte quando fa molto caldo la utilizziamo anche come cena ;) e credetemi se vi dico che è strepitosa per rinfrescarsi e appagare il palato. Limone e mandorla sono i gusti classici, poi, caffè, cioccolato e alla frutta insomma c'è solo l'imbarazzo della scelta. Oggi ho voluto preparare quella classica per eccellenza, alle mandorle, non vedo l'ora di farvi assaggiare le altre.

Passate a trovarmi anche sulla mia pagina FB, vi aspetto!

Ingredienti

Instructions

  1. Granita siciliana di mandorle

    Procedimento con la gelatiera

    Cominciamo versando l'acqua dentro una ciotola capiente, spezzettiamolo con le mani il panetto di mandorle e uniamolo all'acqua, lasciamo riposare 10 minuti. Per fare il panetto fatto in casa se non lo trovi all'iper ecco la mia ricetta, la trovi QUI  

    Prima con un cucchiaio di legno e poi con un frullatore a immersione schiacciamo e sciogliamo per bene i pezzi di panetto saranno morbidi, pronti a trasformarsi in un liquido profumato e bianco come il latte. Eliminiamo la schiumetta che si formerà in superficie con un setaccio a maglie fitte travasando il latte di mandorle ottenuto dentro la gelatiera, azioniamola per circa 40 minuti.

    Appena la granita sarà pronta risultando morbida e cremosa, potremo conservarla dentro un contenitore ermetico in freezer per almeno 1 ora prima di consumarla.

    granita siciliana di mandorle

  1. Procedimento senza gelatiera

    Se non avete la gelatiera niente paura, potrete preparare la granita siciliana di mandorle lo stesso.

    Preparate il liquido alle mandorle seguendo le istruzioni in ricetta, versatelo dentro una vaschetta da freezer e lasciate congelare per circa 40 minuti. Prendete la vaschetta e con un frullatore a immersione frullate la granita per qualche minuto, riponete in freezer e ripetete l'operazione ogni 30 minuti per altri 3 cicli. Se non avete il frullatore a immersione procedete con delle fruste elettriche a velocità minima, otterrete ugualmente una granita cremosa e buonissima.

    Consigli utili: vi sconsiglio di preparare la granita con il latte di mandorla già pronto, otterreste un risultato poco vicino alla classica granita, oltre che stucchevole assomiglia a una graniglia di ghiaccio per niente cremosa (ho provato per voi) ;) fidatevi.

    Se al supermercato non trovate il panetto di mandorle potete prepararlo in casa, Trovate QUI la mia ricetta.

     

    granita siciliana di mandorle

  1. Brioches col tuppo catanesi
  2. Potrebbero interessarvi anche:

    Panini morbidi con gocce di cioccolata

    Grazie per aver preparato questa ricetta insieme a me, ricordate di mandarmi la foto se la realizzate, sarò orgogliosa di mostrarla nel mio Album delle ricette provate dai fan, sulla pagina FB. Spero la mia ricetta vi sia piaciuta, vi aspetto alla prossima Melizia.

    Link social dove seguirmi:
    Pagina facebook Melizie in Cucina
    Canale youtube Melizie
    Melizie in Cucina Pinterest
    Twitter Melizie in Cucina

Melita Manola

Melita Manola

Mi chiamo Melita, una vera catanese con un cuore pulsante di origini spagnole. Sono innamorata dell'arte culinaria, un amore che si esprime nella preparazione di piatti tradizionali e al tempo stesso semplici e veloci, accessibili a chiunque voglia cimentarsi in cucina. La mia passione si è evoluta nel tempo, con un focus particolare sui lievitati, sia dolci che salati. Ho affinato le mie tecniche, tanto da poter dire con orgoglio di ottenere a casa prodotti che potrebbero tranquillamente essere venduti in un panificio o in un bar.

Il mio desiderio di imparare e sperimentare non conosce limiti; amo spaziare dai primi piatti ai secondi, senza dimenticare antipasti e contorni, perfezionando i metodi della tradizione culinaria italiana. Non trascurando mai la praticità e la presentazione dei piatti, credo che l'occhio voglia la sua parte.

La mia gentilezza e pazienza sono i miei strumenti migliori per condividere tutto quello che apprendo con chi mi segue. Quindi, preparatevi a un viaggio tra sapori e colori, perché insieme cucineremo piatti che rallegreranno la vista e delizieranno il palato!

2 commenti

    1. Ciao Manuela, chiaramente ml 😉 un semplice errore di settaggio, ti ringrazio per averlo segnalato adesso è corretto. Benvenuta sul mio blog e a presto 🙂

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *