Polpette al sugo alla catanese

La ricetta di famiglia con il trucco per farle morbidissime

Polpette al sugo alla catanese

Difficoltà: Principiante Tempo di preparazione 10 min Tempo di cottura 20 min Tempo totale 30 min
Porzioni: 3
Stagione migliore: Adatto tutto l'anno

Descrizione

Ciao a tutti, oggi prepariamo insieme le Polpette al sugo alla catanese.

Questa è la ricetta della mia famiglia, infatti, consigli della mia mamma e della mia nonnina con il mio tocco più moderno, preparando la conserva di salsa di pomodoro in maniera diversa dalla loro, hanno reso questo piatto unico e buonissimo rispettando la tradizione di casa mia.

Se provate la ricetta non dimenticate di mandarmi qualche foto sui social:

Pagina facebook Melizie in Cucina
Canale youtube Melizie in Cucina
Pinterest Melizie in Cucina
Twitter Melizie in Cucina    

 

Ingredienti

Instructions

  1. Polpette al sugo alla catanese

    Cominciamo preparando la salsa di pomodoro, premetto che io ho la mia scorta in freezer sempre pronta all'uso, se vi interessa come prepararla trovate la ricetta e il procedimento QUI.

    Se utilizzate salsa di pomodoro pronta, scaldate uno spicchio d'aglio dentro una padella a bordi alti, appena l'olio sfrigola aggiungiamo la salsa di pomodoro passata o rustica come preferite. Aggiungiamo qualche foglia di basilico e un pizzico di sale, cuociamo per circa 5-10 minuti mescolando spesso, lasciando restringere la salsa che dovrà essere consistente e non liquida mi raccomando. Spegniamo il fornello e teniamola da parte lasciandola in padella.

    Polpette al sugo alla catanese
  2. Prepariamo le polpette, mescoliamo il macinato di carne aggiungendo l'uovo, l'albume, il pangrattato, il formaggio, prezzemolo e pepe, infine il sale.

    Formiamo le polpette, io preferisco farle piccole formando dei piccoli bocconcini. 

    Scaldiamo una padella bassa e larga, versiamo dell'olio di semi e appena ben caldo, abbassiamo leggermente la fiamma e cuociamo le polpette circa 3 minuti per lato, giusto il tempo di rosolarle all'esterno formando una crosticina croccante e dorata.

    Scoliamo le polpettine dall'olio in eccesso (sarà pochissimo perché la cottura in padella è breve e la temperatura dell'olio ideale).

    Polpette al sugo alla catanese
  3. Prendiamo la padella a bordi alti tenuta da parte con la salsa di pomodoro, accendiamo il fornello e lasciamola scaldare qualche minuto, infine tuffiamo le polpette nella salsa e mettiamo il coperchio abbassando la fiamma del fornello al minimo.

    Cuociamo per circa 7-8 minuti girando a metà cottura con un cucchiaio per non sfaldare le polpette.

    Succose e morbidissime queste polpettine, a casa mia finivano ancora prima di arrivare nel piatto.. sono troppo buone e profumano di famiglia e casa, ve le consiglio.

    Consigli utili: Le polpette si conservano come avanzo in frigo, basterà scaldarle qualche minuto in padella e torneranno succose e come appena fatte. Inoltre, si prestano alla preparazione dei famosi spaghetti con polpette, basterà farle più piccole, i piccoli di casa ne andranno matti ed è anche un buon trucco per mangiare primo e secondo in un solo piatto ;)

    Potrebbero interessarvi anche:

    Polpettone con verza e crema di zucca

    Polpettone ripieno al forno avvolto nello speck

    Involtini di carne al vino rosso

    Spero che la mia ricetta ti sia piaciuta, torna presto per la prossima Melizia ;)

     

     

Melita Manola

Mi chiamo Melita, vivo a Catania e adoro cucinare i piatti della tradizione e quelli semplici veloci alla portata di tutti. Ho la passione, cresciuta nel tempo, per i lievitati dolci e salati, ho imparato a gestirli preparando dal pane alle brioche con ottimi risultati, riuscendo a ottenere prodotti da panificio o bar direttamente a casa. Adoro imparare e sperimentare, dai primi ai secondi passando per antipasti e contorni, affinando metodi della tradizione della cucina italiana, senza trascurare praticità e presentazione del piatto. Riesco attraverso la mia gentilezza e pazienza a trasferire tutto quello che imparo a chi mi segue, quindi, preparatevi e ne cucineremo di tutti i colori ;)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *